Archivio | lookalike RSS feed for this section

Lookalike: “Io sono l’amore” movie style

7 Mar

di Andrea Vigneri

Quando “Io sono l’amore” è uscito in  Italia non ho manco avuto il tempo di andarlo a vedere che già era sparito dalle sale, per fortuna l’ho recuperato in autunno in un cinema francese ( dove praticamente spopolava) e del resto in patria gli hanno preferito un film decisamente minore come “La prima cosa bella” come designato agli Oscar. Ad ogni modo il successo internazionale ha giovato a me che sono riuscito a vederlo sul grande schermo e al film che ha ricevuto moltissimi premi e una nomination agli Oscar come migliori costumi. In effetti tra gli altri pregi gli si deve riconoscere sicuramente il titolo di film più elegante dell’anno.

I see “I’m love” in a french cinema during the last fall, infact this movie had more success in other countries and not in Italy, where it wasn’t in theater for long time. By the way “I’m love” received many awards and appreciations ( more than “La prima cosa bella”, the movie chosen to represent Italy fot the Academy Awards) and a nomination for best costume design at the Oscars. I think that it’s the most elegant movie of 2010 in effect, and this is one of its qualities.

Il guardaroba costruito dalla costumista Antonella Cannarozzi per i componenti della famiglia Recchi, e in particolare per  Tilda Swinton, è un concentrato di eleganza pura che sta sì negli abiti di moda ( Jil Sander), ma che esprimono uno stile vero e proprio oltre che il carattere del personaggio. L’eleganza è fatta di cose semplici: linee rette, abiti al ginocchio, trucco essenziale, pochi accessori (estremamente preziosi) e colori bellissimi. Un repertorio fotografico di grande ispirazione per la primavera alle porte.

Costume designer Antonella Cannarozzi realized a wardrobe for the characters of Recchies family, in particular for Tilda Swinton, that is a triumph of elegance. Fashion clothes ( Jil Sander) express a true style and are part of narration.  The elegance is made by simple things: straight lines, long dresses to the knee, essential make-up, few accessories ( but precius) and beautiful colours. This images give a great inspiration for the look of the next spring/summer.

Nel film c’è anche l’icona indiscussa Marisa Berenson ( per ora sto leggendo il suo libro autobiografico “Momenti Intimi”) nei panni, manco a dirlo sofisticati e preziosi, della matriarca.

In the movie there is alzo the icon Marisa Berenson ( in this period I’m reading his interesting autobiography) and his wardrobe is so sophisticated and precius.

Il film trova nella sua estetica uno dei punti di forza, non certo perchè come tanti blockbuster ( Il diavolo veste Prada o Sex and the city) solletichi i desideri modaioli degli spettatori, ma perchè costruisce un lifestyle e un’atmosfera che perfettamente segue il climax ascendente della bellissima storia. Per chi volesse saperne di più sui costumi, su yoox.com da qualche giorno è stata inserita un’intervista ad Antonella Cannarozzi e troverete anche una sezione shopping Jil Sander ispirata ad “Io sono l’amore”, ma la speranza più grande è quella di avervi fatto venire voglia di vedere il film , se non lo avete già fatto!

One of the most interesting aspect of this movie is its aestetics, after many blockbuster ( The devil wears Prada, Sex and the city) that use fashion in a consumerist way, there is a movie in wich lifestyle is a technical of narration in the climax of the story. on the website yoox.com is avaible an interesting interview with Antonella Cannarozzi and a section of shopping Jil Sander inspired by “I’m love”. I hope that now you’ll see this movie!!!

Annunci

“Modelli d’Italia”: i 150 anni dell’unità nel segno dello Stile

5 Feb

di Andrea Vigneri

Anche noi abbiamo pensato di celebrare i 150 anni dell’ unità d’Italia, ma a modo nostro è chiaro! Nessuna pretesa di esaustività, solo una carrellata celebrativa, un piccolo tuffo fra immagini, momenti, personaggi che sono impressi nella nostra memoria e che al pari della storia con la “s” maiuscola, hanno reso celebre l’Italia nel mondo e sono una continua fonte di ispirazione per tuti.

 

Franca Florio

 

Alberto Moravia ed Elsa Morante a Capri negli anni ’40.

Una modella indossa i famosi pantaloni Capri di Pucci negli anni ’60.

le sorelle Fontana a lavoro

Sophia Loren e il suo famoso decolletè

Claudia Cardinale

 

Gina Lollobrigida

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gianni e Marella Agnelli sono stati la coppia più glamour del secolo scorso, lui con quel tuffo nudo dalla barca ha dimostrato al mondo intero come l’eleganza sia un modo di essere, non un abito. Il nipote Lapo non ha forse lo stesso savoir faire dei nonni, ma ha un grande istinto creativo e un piglio internazionale.

 

Mila Schon

Vittorio Gassman sulla mitica Vespa

 

Massimo Girotti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Marcello Mastroianni: se ancora non lo avete letto, vi ricordiamo il nostro lookalike: un inverno nel segno di Mastroianni dedicato al più grande attore della storia del cinema. Nel frattempo guardatelo duettera con la regina della musica italiana, nonchè precorritrice di mode e tendenze: Mina

Adriano Celentano

 

Raffaella Carrà e l'ombelico dello scandalo

 

Lo spogliarello della turca Aichè Nanà alla festa di compleanno di Olghina Di Robilant al ristorante Rugantino è ormai leggenda, se non altro per avere ispirato uno degli episodi del capolavoro “La dolce vita”. La festeggiata si è premurata più volte di chiarire come sono andate realmente le cose, ma noi preferiamo sognare quella dolce vita che non esiste più… e quella magica Roma!

il celebre modello di borsa "baguette" inventato da Fendi

la borsa con cui Gucci ha celebrato la città eterna

Gucci ieri&oggi: una seduzione realizzata con grande maestria!

Luigi Gallo e Giancarlo Giannini nella storica sartoria

Due capolavori dello “scuoltore” della seta: Roberto Capucci

Patty Pravo

 

paninari a Milano negli anni '80

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gianni Versace: protagonista assoluto degli anni ’80, creatività pura, una bandiera del made in Italy. dopo di lui il diluvio!

 

tiara versace

Suo eterno rivale negli anni d’oro della moda King George!

 

un'immagine del capolavoro "baaria" di Giuseppe Tornatore

Questo filn non può che richiamarci Dolce&Gabbana che del fascino della sicilianità hanno fatto il marchio d’origine della loro moda: hanno creato un universo estetico arcaico e moderno, sensuale e ruvido, elegante ma anche spregiudicato.

Un dialogo sempre continuo quello fra cinema e moda per i due stilisti: così Marpessa posa come una “sedotta e abbandonata” Stefania Sandrelli.

Miuccia Prada invece è la traghettatrice verso il futuro: l’ideatrice di un’immagine dell’ Italia inconsuenta, internazionale, che non può adagiarsi sulal gloria di un fascino indiscutibile, ma deve continuare ad alimentarlo e a creare nuove icone. Così nei musei accanto a Michelangelo ecco arrivare uno zainetto.

Lookalike: quell’adorabile svampita di Holly Golightly

25 Gen

Non ho bisogno di presentarvi Audrey Hepburn come icona di stile. Se non la conoscete, siete nel posto sbagliato. Uno dei personaggi più riusciti e amati è sicuramente Holly Golightly, socialite ante litteram e svampita di professione in Colazione da Tiffany. Per imitare il suo look bastano pochi pezzi iconici!

I don’t need to introduce Audrey Hepburn ad a style icon. If you don’t know her, maybe you’re in the wrong blog. One of the most famous and beloved character played by her is Holly Golightly, socialite ante litteram and professional flashy girl in Breakfast at Tiffany’s. Just a few iconic items to lookalike her!


Cominciamo dalla maschera da notte: la più adatta è quella firmata Dita Von Teese per Moschino, in seta e pizzo, i cui proventi vanno in beneficenza per la lotta all’AIDS.

Let’s start from the eye sleeping mask: the best one is the Dita Von Teese for Moschino one. Silk, lace and charity, to rise funds against AIDS.

lookalike: holly golightly

Per imitare il famosissimo look della scena iniziale del film vi serve chiaramente un tubino nero: nel film si tratta di un modello lungo, adatto alla sera, abbinato ad un paio di Chanel dal tacco medio. Noi abbiamo scelto un modello di Paul Smith, con un intreccio sul davanti, che aiuta a nascondere le rotondità. Completate il look con un paio di RayBan Wayfarer– per rendere il look più attuale – e con la collana di perle a tre giri di Lanvin. E ovviamente, con un caffè di Starbucks e un cornetto, per fare scena.

To lookalike the famous outfit at the beginning of the movie, you absolutely need a little black dress: in the movie, she wears a long version – perfect for a night party – and middle heel Chanel. We’ve choosen a Paul Smith Black Label LBD with a grosgrain bow waist belt, to hide some “curves”. Complete the outfit with a pair of Rayban Wayfarer – to make the outfit more contemporary – and with the three drop faux pearl necklace by Lanvin. And, of course, with a Starbucks coffee and a croissant (just to make an entry).

lookalike holly golightly2

Moonriver vinse il premio Oscar come miglior canzone originale. E questa scena del film è senza dubbio una delle più belle del film e della storia della commedia romantica. Per i vostri momenti di relax basta poco: un paio di pantaloni stretti alla caviglia (American Vintage), un cardigan azzurro (H&M) e – dettaglio chic – un turbante. Ne potete trovare a moltissimi nei mercatini vintage (nella foto, Tie dye Turband). E per rilassarvi davvero, usate la crema idratante Garnier Fresh e, se non sapete suonare la chitarra, mettete su un disco e passatevi lo smalto. Possibilmente la nuance Blue Satin de Le vernis de Chanel.

Moonriver won the Oscar ad best original song. And this scene is one of the most amazing of the movie and of the whole romantic comedy history. For your relaxing moments you just need Easy Fit trousers by American Vintage, a light blue cardigan by H&M and – easy chic detail – a turban. You can find lots of them in vintage shop (photo: Tie Dye Turband). For a real relax, use the moisturizing Garnier Fresh day cream and, if you can’t play guitar, put a record on and varnish your nails. Our tip: use the nuance Blue satin, Le Vernis by Chanel.

lookalike holly golightly 3

Il trench è un altro grande classico, l’ultimo tocco per diventare davvero Holly. Nella foto abbiamo preferito al classico Burberry un modello Sonia by Sonia Rykiel, abbinato con un paio di ballerine beige con fibbia gioiello a forma di cuore. E nient’altro. Per le fumatrici, accessorio indispensabile è un portasigarette d’argento. Non ne avete uno? Può essere un’idea da farvi regalare per San Valentino.

A trench is a classical items, the last one to really became Holly. In the photo you can see a Sonia By Sonia Rykiel trench rather than a Burberry one. Shoes: Kitty nude embellished heart pumps. And nothing else. For smokers, a silver cigarettes case is a must. Don’t you have one? It could be a good idea for Valentine’s day!

Icone glam: Bryan Ferry

21 Gen

Qualora ce ne fosse bisogno, ma evidentemente sì, è necessario ribadire ancora una voltal’importanza che dal punto di vista musicale e d’immagine ha avuto un decennio come quello deglianni ‘80. Bistrattati, considerati come anni kitsch, a tratti eccessivi, e per questo detestati da molti, sono diventati soprattutto negli ultimi tempi, fonte continua d’ispirazione per gli artisti di mezzo mondo,che soprattutto nella moda, continuano a rivisitarli e a riproporli.

Lo hanno capito bene Dolce & Gabbana, che hanno dedicato l’intera collezione uomo per il prossimo autunno/inverno, ad un personaggio simbolo di quel periodo: Bryan Ferry. Fondatore e leader carismatico dei Roxy Music, gruppo storico del glam rock britannico anni ’70, Ferry è stato consacrato – lo era già nella musica – nuova icona glam delle passerelle.

E a ben guardare la passerella, tutto parlava di lui: dai look ispirati ai Roxy Music appunto, alle cover dei suoi dischi più famosi stampati sulle t-shirt – Don’t stop the dance, The price of love -che, ne siamo sicuri, diventeranno un must per gli uomini di mezzo mondo.

Piccola curiosità: se non lo conoscete, andate ad ascoltare un album mitico come Boys and Girls, uscito nell’85 e diventato ormai un classico senza tempo, da cui sono uscite hit come “Slave to love” e “Don’t stop the dance” – di cui vi proponiamo il video di seguito – autentici brani cult di quegli anni, divenuti ormai dei classici senza tempo.

Insomma, un connubio quello tra moda – musica che continua a funzionare alla grande. A questo punto c’è solo da aspettare quale sarà il prossimo personaggio o gruppo di quegli anni che verrà rilanciato in chiave iconografica. Noi di Wardrobe qualche idea l’abbiamo…

Lookalike: Jean-Paul Belmondo

13 Gen

di Andrea Vigneri

Se “Fino all’ultimo respiro” è diventato un cult lo deve certamente anche a questo attore dalla fronte corrucciata,  labbra sensuali e capelli scompigliati,  capace di sedurre la giovane protagonista e da lì milioni di spettatori.

If  “Breathless” has become a cult it is certainly for this actor with  frowning forehead, sensual lips and ruffled hair, who was able to conquer the young protagonist and then millions of viewers.

t-shirt D&G a/w 2010-11

T-SHIRT MICKEY MOUSE – è un capo trasversale che di generazione che passa di generazione in generazione; senza contare che oltre a questa proposta da D&G, ne esistono infinite versioni low cost. Dobbiamo ammettere con sorpresa che a Belmondo sta davvero bene.

MICKEY MOUSE T-SHIRT– It’s a cross item: it passes from generetaion to generation; you can choose this one by D&G, or many others low cost. We must say it’s a Jean Paul Belmondo perfect outfit.

look Agnes B. s/s 2011

pantalone Dolce&Gabbana

LOOK DISINVOLTO– il suo look scamiciato e fresco si adatta perfettamente a quell’aria da irresistibile canaglia. Se il finto trasandato è oggi uno stile assai diffuso lo si deve anche a quei film che dei mezzi balordi seduttori hanno fatto gli idoli di una generazione… e di quelle successive.

CASUAL LOOK– it is perfect for his attitude of irresistible rogue. Today this style is so common also thanks to movies that made seducing fools as idol of a past generation… and of the future ones.

 

john varvatos s/s 201

 

Tom Ford s/s 2011

Tom Ford s/s 2011

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LOOK ELEGANTE – nelle occasioni formali si può essere sempre eleganti senza essere banali: il segreto spesso sta nella cravatta, nella sua proporzione e nel suo colore.

FORMAL LOOK: in the formal events you can be elegant, but non common: the secret is in the tie, in its proportion and in its colour.

 

trench Burberry s/s 2011

 

 

scarpa Belmondo di Alberto Guardiani s/s 2011

Queste scarpe sono state realizzate in onore di Belmondo da Alberto Guardiani per la prossima estate: le sue parti sono unite da una corda, hanno un aspetto simpatico e chic.

These shoese were made in honor of Blemondo by Alberto Guardiani fot the next summer: the parts are connected by a rope, they look cute and chic.

Lookalike: come Victoria Beckham sulla cover di Vogue UK

10 Gen

Victoria Beckham è la cover girl del numero di Febbraio di Vogue UK. Nell’intervista l’ex Spice parla del suo lavoro come stilista – anche se dichiara di non definirlo tale – e del suo passato nella girl band più famosa degli anni ’90.

“A 18 anni ero nelle Spice Girls. Ma non ero molto brava, siamo onesti. Non ero in grado di… cantare. Questo è qualcosa che so fare” dice, riferendosi al suo fashion brand. In copertina Victoria indossa un cardigan Stella Mc Cartney e un make up naturale. Un look perfetto per una giornata all’insegna del relax.

Victoria Beckham is the February cover girl for Vogue UK. In the issue, she talks about her work as fashion designer – even if she does’t consider it a real job – and about her past career in the most famous girl band on ’90s.

“At 18 I was in the Spice Girls. But I wasn’t very good, let’s be honest. I didn’t really, you know… sing. This is something I can do.” she says talking about her fashion brand. Victoria wears a Stella Mc Cartney cardigan and a natural make up. A perfect look for a fully – relaxing day.

lookalike Victoria Beckham su Vogue UK


Per copiare il look di Posh Spice  abbiamo scelto un cardigan di John Lewis verde acqua, con maniche a pipistrello, doppiato in bianco e calze parisienne American Appareal. Per il make up naturale è perfetta la crema idratante colorata Nivea, con un tocco di Blush Lancome e il mascara Chanel Inimitable intense con applicatore Multi dimensionnel.

To lookalike Posh Spice, we’ve chosen a John Lewis green sea batwing jumper and over the knee cable knit sock by American Appareal. For a natural make up, tinted moisturing day cream Nivea is perfect, wioth a touch of blush by Lancome and Chanel Inimitable Intense mascara multi dimensionnel.

Speciale Natale 2010: “bellicapelli” per le feste

24 Dic

In inglese si chiamano “milkmaid braids” – qualcosa come trecce da lattaia – e ritornano ciclicamente nei look delle star. Wardrobe le propone come acconciatura da sfoggiare durante le feste, per arricchire il look bon ton proposto nei precedenti post.

Nella foto vediamo Helena Chirstensen, Zoe Saldana ed Emma Stone sfoggiare l’acconciatura da “tutti insieme appassionatamente” sui red carpet hollywoodiani: perchè non copiarle quindi? Basta avere i capelli medio – lunghi e avere qualche minuto di tempo per realizzare l’acconciatura. Pensate di non riuscirci mai e poi mai? Seguite il tutorial qui sotto e… buon Natale!

Lookalike: un inverno nel segno di Mastroianni

7 Dic

di Andrea Vigneri

Attore unico, antidivo per eccellenza, icona per definizione. L’immagine di Mastroianni col suo stile asciutto, elegante, quasi rigoroso ma portato con incurante disinvoltura – e proprio per questo unico- è quasi il prototipo stesso dell’immagine (bella) dell’Italia nel mondo. Ed è anche una figura di grande ispirazione per molti stilisti che reinvestano con le proporzioni e i tessuti uno stile classico e permettono a tutti noi nostalgici di indossarlo.

tagliatore

Tagliatore

 

 

Ermenegildo Zegna

Basilare è l’abito scuro a 2 bottoni dalle linee asciutte da indossare rigorosamente con camicia bianca e cravatta nera, l’ideale sarebbe scegliere per la realizzazione sartoriale. Un look che stabene a tutti: snellisce i robusti, slancia i bassi. Elegante e sexy allo stesso tempo.

 

 

gessato Dolce&Gabbana

Più rischiosa è la scelta del gessato (indimenticabile Mastroianni in “Divorzio all’italiana” ): da evitare se siete tozzi, preferibile in grigio chiaro… il rischio gangster è sempre dietro l’angolo!

smoking Gianfranco Ferrè

I grandi divi forse non esistono più, ma vagare con la mente ai tempi della dolce vita romana è unbuon antidoto alla sindrome da supercafonal che aleggia in Italia (Dagospia docet…), meglio farlo con un lussuoso smoking di un grande marchio made in Italy.

 

Dolce&Gabbana

Sappiamo che Dolce&Gabbana sono ancorati all’immagine del grande cinema italiano. Non è un caso se la loro ultima collezione dedicata a “Baaria” ricorda spesso il Mastroianni di film come “Il bell’Antonio”, come questo look: il pigiama/calzamaglia del nonno rivisto come capo modaiolo e seducente.

borsalino

Due accessori senza tempo su tutti meritano di essere menzionati: il classico Borsalino (rigorosamente bianco in estate, preferibilmente grigio in inverno, mai nero prima dei 50 anni!) e  i Persol 649 che Mastroianni ha indossato nel capolavoro “Divorzio all’italiana” .

persol 649

 

Lookalike: copia il look di Kate Middleton per un’occasione importante

23 Nov

L’eco del fidanzamento tra William d’Inghilterra e Kate Middleton non accenna a spegnersi. Fioccano le copie in pura plastica dell’anello con zaffiro che fu di Lady D, ma è l’abito ad aver riscosso maggior successo.

L’abito blu , disegnato dalla stilista brasiliana Daniella Issa Helayel , è sparito dai negozi del regno unito in meno di 24 ore. Bastano solo 468 euro per sentirsi principesse. Il problema, ormai, sarà trovare proprio QUEL vestito.

Se avete un’occasione speciale e volete essere diverse dalle altre (sempre in nero, che palle) il blu è il colore che fa per voi. Potete lanciarvi sulla creazione di Lanvin loves H&M: drappeggiato, corto, perfetto per un’occasione informale ma importante al tempo stesso. Si per la festa di laurea, si per il battesimo della cugina di quarto grado. No per la discussione di laurea e per il matrimonio al quale fare da testimoni.

Avete dubbi sugli accessori giusti da abbinare? Contrariamente a quello che si pensa, il blue e il nero sono assolutamente chic insieme. Potete scegliere 2 varianti classiche: l’abbinamento con oro bianco o con oro giallo. Ma se amate osare, lanciatevi con i colori shocking.

Di seguito gli items usati per il set:

Jason Wu Twist front pencil dress
835 GBP – brownsfashion.com
Pencil dress »

Jimmy Choo Cosmic suede pumps
$695 – net-a-porter.com
Suede shoes »

Christian louboutin bags BLACK
995 GBP – matchesfashion.com
Black bag »

Mandala & Chain Earrings
$295 – kirnazabete.com
Circle jewelry »

 



 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: