Come difendere la pelle dallo smog

27 Ott

Quello che vedete qui sopra è il dischetto di cotone che ho usato ieri per rimuovere il latte detergente dal mio viso. Ieri mattina ero in ritardo e per fare prima sono uscita di casa solamente con un velo di cipria chiara. Alla fine della giornata, nonostante sul mio viso non  ci fosse alcuna traccia di make up, ho deciso di struccarmi lo stesso. E questo è stato il risultato: una patina di smog che i miei pori hanno assorbito per tutto il giorno, rendendo la mia faccia grigia e spenta. Chi gira a piedi, in bici o in motorino a Palermo fa questa fine.

Dopo il latte detergente, ho passato il tonico. Niente da fare: qui sopra vedete i risultati. Come fare a proteggere la nostra pelle dallo schifo d’aria che siamo costrette a respirare? Mi sono documentata e ho riassunto alcune regole base. Idratazione e pulizia profonda sono la Bibbia.

1) Prima di andare a letto struccatevi sempre, unendo latte detergente e tonico astringente, da passare anche sul collo. Utilizzare una crema notte – magari della stessa linea degli struccanti – vi farà svegliare al mattino con un colorito più sano e con la pelle più rilassata.

2) Idratate il viso e il contorno occhi con creme adatte alla vostra pelle. E usate fondotinta che contengano protezione solare. Se la vostra pelle presenta macchie o è particolarmente sensibile potete usare la protezione solare vera e propria come base trucco. Controllate che le creme che acquistate abbiano il fattore “protezione”: vi serve contro agenti atmosferici e smog.

3) Fate una maschera purificante una volta a settimana. Io consiglio la maschera Autoriscaldante Garnier in bustine monodose, che di solito utilizzo quando so che starò a casa per almeno mezza giornata. Una volta tolta la maschera applicate il vostro idratante ed evitate di truccarvi per un po’. La vostra pelle sarà pulita e respirerà.

Conoscete altri sistemi? Avete consigli? Sono tutta orecchi… questi dischetti struccanti grigi mi terrorizzano!

 

Annunci

Una Risposta to “Come difendere la pelle dallo smog”

  1. Elle . 4 novembre 2010 a 11:59 #

    Quesi dischetti terrorizzano di più me! Io non do molta importanza alla pelle, ma dopo questo post mi sa che comincerò seriamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: