Saldi alternativi

18 Lug

Partiamo dal presupposto che i saldi sono una droga. Girare per negozi in tempi di sconti (e di crisi) con un bancomat e una carta di credito può portare al delirio di onnipotenza. Tutto è un affare. Magliette a 5 euro come se piovesse, jeans, gonne, occhiali, bikini. Tutto è bellissimo e anche le cose “così così” finiscono nelle nostre mani perchè “è un affare! Non posso non comprare”.

Io ho già fatto una discreta scorta di capi basic che so che andranno bene anche per gli anni successivi. Del resto è una regola base: mai comprare cose completamente assurde che l’anno prossimo andranno a finire nei cassetti più reconditi (o al piano superiore dell’armadio, quello pieno di mostri che non abbiamo il coraggio nè di buttare nè di mettere)

E visto che i saldi sono come l’eroina e non bastano mai, io mi sono buttata anche sui saldi online. Mi sono appena iscritta a un po’ di siti/club privati che vendono le grandi marche con sconti del 50 e 70 %. Esploro. Non c’è granchè in realtà. Finora ho trovato solo qualche orologio Lacoste degno di nota. Per il resto, grandi marche in declino, ma ne vale comunque la pena.

Basta registrarsi e ogni qualvolta si apre la svendita dei prodotti di una marca, ricevete una mail. Io ho provato finora Privalia, Private outlet e Saldiprivati (quest’ultimo raccomandato dal sito di Vogue e Vanity Fair Italia). Si paga ovviamente con carta di credito o con Postepay e simili. Non ho ancora acquistato nulla ma mai dire mai. I saldi su Internet ci sono tutto l’anno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: