Io voto per il voto

7 Giu

Sinistra ha sempre voluto dire nel nostro Paese senso civico e senso di responsabilità. Almeno tra gli elettori di sinistra, che puntualmente vanno a votare anche per l’ultimo dei referendum, anche per quello che vuole cambiare il nome dello stagno alle porte della città. Perchè un voto, pur essendo una goccia nell’oceano, contribuisce a far arrivare l’acqua alta.

Ci vorrebbe tanta, tanta acqua, per lavare la reputazione del nostro Paese all’estero e nelle nostre menti: il Belpaese è stato declassato a bordello d’Europa, e se questo è successo la colpa non è solo di chi ha votato Berlusconi. Perchè chi va a votare ha sempre ragione e chi va al mare sempre torto.

Tutte le persone di sinistra dovrebbero smetterla di farsi del male. Perchè se a prima vista fa molto chic rimarcare la propria unicità con l’astensione, alla lunga questo comportamento fa del male a tutti. Insomma,  non è questo il momento di fare i radical – chic. Non è questo il momentoi di scivolare nel qualunquismo, nè nella disperazione e nella frustrazione che chi vota a sinistra si porta dietro. Ovvero la frustrazione di avere dei leader di partito che sono spesso indietro anni luce rispetto a cipò che si muove nella società.

Questo è il momento della marea, è il momento di votare, per dimostrare all’Europa che il popolo italiano è diverso da chi lo governa. Chè è più onesto. Più intelligente. Migliore.

Ed è nostro dovere convincere le persone a noi vicine, vittime del grande inganno dell’astensionismo militante (o presunto tale) che votare non è incompatibile con l’andare al mare. Santo cielo, siamo giovani, e nessuno se la prenderà se andiamo al seggio in pantaloncini e costume.

Il succo di questo mio giro di parole è molto semplice: non puoi dire di essere una persona di sinistra se decidi/proclami di astenerti. Se pensi che comunque non cambi  niente. Forse è vero, il tuo voto non cambierà molto… ma il non voto farà precipitare questo Paese nel berlusconismo più becero (si, più becero di così, perchè al peggio non c’è mai fine).

Non so voi, ma votare per me, oggi come non mai, è veramente una questione di  Libertà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: